Strootman, Balotelli e la leva calcistica del 1990 in Serie A: alcune promesse mantenute, altre solo in parte…

Trent’anni, molti dei quali…in infermeria. Ragazzo di straordinarie qualità, Strootman ha mantenuto solo in parte le promesse, non per colpa sua. E ora cerca di rifarsi al Genoa. Ma oltre alla sua, la leva calcistica del 1990 nel nostro campionato ha diverse storie da raccontare, tra esplosioni mai arrivate e bacheche piene…

di Redazione Il Posticipo

LAVATRICE

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

Trent’anni, molti dei quali…in infermeria. Ragazzo di straordinarie qualità, Kevin Strootman ha mantenuto solo in parte le promesse, non per colpa sua. E ora cerca di rifarsi al Genoa. La carriera del giocatore olandese è stata costellata da una serie di infortuni che gli hanno fatto perdere velocità e quella capacità di attaccare lo spazio che aveva fatto innamorare i tifosi giallorossi. La fortuna è cieca, invece la sfortuna ci vede benissimo: e se si fosse girata dall’altra parte, chissà, forse ora non sarebbe di proprietà del Marsiglia e in procinto di tornare in A, con la maglia del grifone. E oltre a quella dell’olandese, la leva calcistica del 1990 nel nostro campionato ha diverse storie da raccontare, tra esplosioni mai arrivate e bacheche piene…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy