Romanzo capitale: l’esultanza di Di Canio, il selfie di Totti, le notti di Castroman e Montella…

Romanzo capitale: l’esultanza di Di Canio, il selfie di Totti, le notti di Castroman e Montella…

La stracittadina della Capitale è qualcosa di unico: un match dove anche quando non ci sono vincitori nè vinti resta sempre qualcosa da raccontare

di Redazione Il Posticipo

25/05/2015 LAZIO – ROMA 1-2

Quasi due anni dopo la finale di Coppa Italia del 2013, Roma e Lazio si trovano nuovamente di fronte un derby spareggio. Chi vince, va in Champions. Chi perde, si deve giocare la possibilità di entrare nell’Europa attraverso i preliminari. La Roma indossa la tuta da operaio e porta a casa il derby con gli uomini più inaspettati. Il primo gol giallorosso arriva con Iturbe che trova il guizzo giusto. Pioli, obbligato a vincere, getta nella mischia Djordjevic. Scelta azzeccata. Il centravanti sigla la rete del pareggio. I biancocelesti, spinti dal pubblico, tentano la rimonta ma vengono superati a 5′ dal termine da un colpo di testa di Yanga Mbiwa, che diventa l’eroe del derby romano. Finisce 1-2, giallorossi in Champions. Lazio che centrerà comunque l’obiettivo entrando dalla porta di servizio, chiudendo il campionato al terzo posto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy