Romanzo capitale: l’esultanza di Di Canio, il selfie di Totti, le notti di Castroman e Montella…

Romanzo capitale: l’esultanza di Di Canio, il selfie di Totti, le notti di Castroman e Montella…

La stracittadina della Capitale è qualcosa di unico: un match dove anche quando non ci sono vincitori nè vinti resta sempre qualcosa da raccontare

di Redazione Il Posticipo

10/03/2002 – LAZIO-ROMA 1-5

Un sogno o un incubo, questioni di prospettive biancocelesti o giallorosse. La Roma di Capello strapazza la Lazio di Zaccheroni con un risultato che entra nella storia. Eroe della serata è Vincenzo Montella, che con un’impresa senza precedenti firma un poker memorabile, con tre gol nei primi 45 minuti. Nesta, frastornato, non rientra nella ripresa, ma la sinfonia giallorossa non è finita. Segna Stankovic ma Montella ha ancora voglia di stupire e conclude la sua serata magica con il quarto gol. La torta giallorossa ormai è confezionata: la ciliegina ce la mette Totti, che si inventa un pallonetto beffardo per Peruzzi: 1-5 e delirio giallorosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy