Effetto Juventus: quante teste calde raffreddate e…vincenti

Effetto Juventus: quante teste calde raffreddate e…vincenti

Nessuna squadra come la Juventus riesce ad ammansire e “raffreddare” animi e teste calde. Anche i calciatori più “esuberanti” hanno dovuto allinearsi allo stile sabaudo. I panni sporchi si lavano in silenzio e in famiglia e fuori si stendono gli avversari…

di Redazione Il Posticipo

IBRACADABRA

IbraRoma

Alla Juventus non era ancora il magniloquente Ibra, o forse sì, ma non lo scopriremo mai. L’unica certezza è che in bianconero persino uno dall’ego smisurato come lo svedese si è messo in fila come gli altri per allenarsi e sudare per conquistarsi un posto in squadra. La formula “Juventus + Capello” del resto, raffredderebbe qualsiasi testa calda. Anzi la personalità smisurata di Ibra era messa al servizio del gruppo. Eloquente una sua dichiarazione. “Quella Juventus? Vinceva nel tunnel”… Di una sua lite furiosa con Moggi si saprà soltanto nella sua autobiografia. Il resto è nelle stanze segrete e inviolabili di una società che è capace come nessuno di lavare i panni sporchi in casa e stendere gli avversari.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy