calcio

Spinazzola e gli altri: i grandi rimpianti bianconeri, esplosi dopo l’addio alla Juventus

Nella serata del grande esordio dell'Italia agli Europei, c'è un rimpianto per la Juventus chiamato Leonardo Spinazzola. E assieme al terzino della Roma, sono molti i casi in cui dei giocatori sono esplosi dopo essere stati ceduti dalla Signora.

Redazione Il Posticipo

AMSTERDAM, NETHERLANDS - SEPTEMBER 07:  Leonardo Spinazzola of Italy gestures during the UEFA Nations League group stage match between Netherlands and Italy at Johan Cruijff Arena on September 7, 2020 in Amsterdam, Netherlands.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Nella serata del grande esordio dell'Italia agli Europei, c'è un rimpianto per la Juventus chiamato Leonardo Spinazzola. Il terzino sinistro ara la fascia e viene premiato come migliore in campo dalla UEFA, ma a goderselo non è più il club che lo ha lanciato nel calcio che conta. Nato a Foligno ma cresciuto definitivamente nella primavera bianconera dal 2010 al 2012, l'esterno sinistro della Roma è stato sacrificato per prendere il giovane e promettente Luca Pellegrini. Ma da quando ha trovato continuità in giallorosso è sempre tra i migliori in campo con la sua corsa, il suo dribbling e i suoi due piedi buoni per il cross. E qualcuno ora a Torino si mangia le mani. Del resto, sono tantissimi i casi in cui dei giocatori sono esplosi dopo essere stati ceduti dalla Signora.