“Smetto, anzi no”: da Osvaldo a Cassano, chi lascia e ci ripensa, tra musica, figli e…la fine del mondo

“Smetto, anzi no”: da Osvaldo a Cassano, chi lascia e ci ripensa, tra musica, figli e…la fine del mondo

Il non sapere se si vuole lasciare definitivamente o no è caratteristica di molti calciatori, anche importanti. Che hanno annunciato il ritiro e poi sono tornati. Salvo poi mollare di nuovo.

di Redazione Il Posticipo

Rock and goal

 

Alla fine, Pablo Daniel Osvaldo ci ha ripensato. Per quanto la musica sia il suo grande amore, l’ex attaccante della nazionale non può stare troppo lontano dal campo. E quindi, più di tre anni dopo aver annunciato il ritiro, l’italo-argentino ci riprova con la maglia del Banfield. Nel frattempo il centravanti si è divertito, ha ballato e ha cantato, perdendo forse tutta la rabbia che aveva nei confronti del calcio. Ma quanto durerà questa nuova carriera? Anni? O…qualche settimana?. I precedenti, del resto, non mancano. Moti giocatori, anche importanti, hanno annunciato l’addio al calcio e poi sono tornati. Salvo poi…mollare di nuovo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy