calcio

Simy e i suoi fratelli: quanti nigeriani sono arrivati in Serie A tra gol, flop, capriole e problemi di cuore

Redazione Il Posticipo

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

In Italia non si è quasi mai visto invece Taye Taiwo arrivato al Milan nel 2011-12 dopo le stagioni all'Olympique Marsiglia. Il terzino nigeriano ha giocato pochissimo agli ordini di Massimiliano Allegri. L'anno dopo Taiwo è passato al QPR in Inghilterra e poi ha girato un bel po' (Ucraina, Turchia, Finlandia, Svizzera e Svezia). La scorsa estate Taiwo ha accettato la corte del Seregno ed è tornato in Italia, ma la sua esperienza si è rivelata deludente come rivelato ai microfoni di Gazzamercato: "Mi sono sentito preso in giro. Io sto bene fisicamente, ci tengo a dirlo. Il presidente mi ha chiesto indietro la macchina e via WhatsApp ho scoperto di non fare più parte del club. Definire irrispettoso questo comportamento è poco". L'Italia non gli porta bene.

Potresti esserti perso