Sigarette, muratori e milioni rifiutati: Denis e gli altri, la leggenda dei bomber di provincia

Sigarette, muratori e milioni rifiutati: Denis e gli altri, la leggenda dei bomber di provincia

Un club che ha del leggendario: quello dei bomber di provincia. Quelli che quando si è trattato di regalare gioie e reti in giro per la Serie A, difficilmente si sono fatti pregare… Tra i protagonisti di questa particolare categoria, German Denis, che con i suoi gol ha restituito la Serie B alla Reggina

di Redazione Il Posticipo

El Tanque

Un club che ha del leggendario: quello dei bomber di provincia. Quelli che magari nelle big non ci sono mai stati o hanno fallito, ma che quando si è trattato di regalare gioie e reti in giro per le piccole e medie società della Serie A, difficilmente si sono fatti pregare… E tanto per non perdere l’abitudine, El Tanque Denis gioca e segna ancora in Italia, alla Reggina, che anche grazie ai suoi gol torna in Serie B. Ma è con la maglia dell’Atalanta che l’argentino diventa un mito. Dopo due esperienze non proprio soddisfacenti con Napoli e Udinese, il bomber trova la sua dimensione a Bergamo e diventa il miglior marcatore non italiano della storia della Dea. Quattro stagioni e mezza, quanto basta per portare a casa 56 reti e l’amore incondizionato di una città e di una tifoseria. Una storia che sa di fatica, ma anche di soddisfazioni. Come tante altre…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy