calcio

Sigarette, muratori e milioni rifiutati: Caputo, Torregrossa e gli altri, la leggenda dei bomber di provincia

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

"Cristiano Lucarelli comincia subito bene in Serie A con la maglia dell'Atalanta e poi del Lecce, guadagnandosi la possibilità di una parentesi importante ma non "consacrante" a Torino. Poi compie la scelta che gli cambia la vita calcistica. Sposa la sua Livorno in B e l'accompagna in serie A, rinunciando a un ingaggio di un milione di euro. E con la maglia dei toscani, al netto di qualche chiletto di troppo, trova la via del gol con incredibile facilità e continuità: e nella stagione 2004 - 2005 si laurea addirittura capocannoniere con 24 gol. Dopo un breve volo un Ucraina torna in Italia, in tempo per segnare in A anche con Parma, di nuovo Livorno e anche Napoli.

Potresti esserti perso