Se 50 giorni di carcere sono…pochi: mutande, risse e una vita contromano, tutte le follie di Lord Bendtner

Bendtner, una vita presa a calci e…pugni. Mandibole rotte, mutande al vento, natiche in bella mostra oppure slip mostrati di proposito ai fotografi. E ancora, occhio ai taxi, oltre che ai tassisti: la passione è sfrenata…

di Redazione Il Posticipo

BENDTNER

download

Bendtner, meglio andare a piedi. Il pubblico ministero di Copenhagen ha condannato il calciatore a 50 giorni di carcere e a una multa di $ 1.500 per violenza contro l’autista che ha picchiato qualche tempo fa. Anche se il PM potrebbe riaprire il caso. Perchè pensa che la pena…sia troppo lieve!  E cosi si chiude, forse, l’ultima delle tante storie legate al genio e alla sregolatezza di un calciatore potenzialmente straordinario. Sicuramente, un po’ anche più di un po’, sopra le righe. Una vita spericolata. E una carriera forse buttata al vento. Si parla di un calciatore in grado di realizzare gol straordinari e poi ritrovarlo nudo con un reggiseno a coprirne le parti più intime, o totalmente ubriaco percorrere contromano l’autostrada. Alla Juventus, non è andata benissimo. Del resto, uno così, non si può vedere in bianconero. Non solo perché lontano anni luce dagli standard di comportamento della Signora, ma perché ama, anche troppo, vivere a colori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy