Scuffet cerca la sua rivincita, ma che fine hanno fatto gli altri fiori del vivaio mai…sbocciati?

Scuffet cerca la sua rivincita, ma che fine hanno fatto gli altri fiori del vivaio mai…sbocciati?

Nel grande prato verde delle giovanili nascono grandi speranze, ma il “trapianto” nel calcio che conta è spesso difficile: alcuni” fiori” si seccano, altri si inaridiscono come Scuffet, che ora prova a ritrovare la Serie A con lo Spezia. Pochi restano, ma perdono comunque fascino…

di Redazione Il Posticipo

FIORI

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images for Lega Serie B)

Fiori del vivaio, mai sbocciati sul rettangolo di gioco. Al momento del “trapianto” nel grande prato verde, a volte, non attecchiscono. In altri casi, crescono, ma senza mantenere quella bellezza mantenuta. Nei casi peggiori, si inaridiscono e non trovano spazio. Quante promesse non mantenute? Un nome che viene in mente al momento è quello di Scuffet. Il portiere, ancora di proprietà dell’Udinese, cerca la sua rivincita con lo Spezia, che sogna la Serie A. Sarebbe il ritorno sulle scene dopo un periodo buio. Tutto nasce in una stagione clamorosa in bianconero, che gli vale le attenzioni dell’Atletico Madrid. Ma Scuffet resta in Italia, deve fare la maturità. Così prima viene prestato al Como e poi finisce addirittura in Turchia al Kasimpasa. Ora prova a riprendersi il calcio che conta. Ma tantissimi altri colleghi non ce l’hanno fatta e…sono appassiti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy