“Scarface” in salsa viola: Ribery, una carriera da film, fra trofei, liti, scandali a luci rosse e bistecche d’oro…

Franck Ribery è pronto a tornare in campo con la Fiorentina. E c’è da scommettere che continuerà a distribuire lampi di classe e forse anche qualche altra follia. Del resto, il ragazzo ha alle spalle una carriera da assoluto vincente, ma anche diversi episodi più o meno chiacchierati…

di Redazione Il Posticipo

VINCENTE

Dopo mesi di stop per infortunio e causa coronavirus, Franck Ribery è pronto a tornare in campo con la Fiorentina. E c’è da scommettere che in Serie A continuerà a distribuire lampi di classe e forse anche qualche altra follia. Del resto, il ragazzo ha alle spalle diversi episodi più o meno chiacchierati. Ha fatto infuriare i vegetariani, litigato con i giornalisti, ha frequentato, sebbene inconsapevolmente, minorenni. Una storia da film per “Scarface”, ma il talento non ne risente per nulla e il transalpino in carriera ha vinto praticamente tutto. Il che però non gli basta per essere considerato ambasciatore del calcio francese. Colpa di un carattere sin troppo irrequieto e di atteggiamenti che ne hanno minato e non poco, l’immagine, soprattutto in patria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy