Rinvii, sconfitte a tavolino o ai rigori: la Youth League per le italiane si conferma maledetta…

Rinvii, sconfitte a tavolino o ai rigori: la Youth League per le italiane si conferma maledetta…

Le italiane contro il Covid-19 e la maledizione della Youth League.  Agli ottavi stavolta ci sono arrivate Atalanta, Juventus e Inter, ma tra sconfitta ai rigori contro il Lione, rinvio contro il Real Madrid e sconfitta a tavolino contro il Rennes, la tradizione negativa delle squadre tricolori è confermata.

di Redazione Il Posticipo

2014/15

L’unica vera gioia tricolore, almeno parziale, la regala la stagione 2014/15. Ai nastri di partenza della Youth League ci sono Juventus e Roma, visto che il torneo fino a quell’edizione ricalca la Champions dei grandi. Il secondo posto nel girone basta dunque ai giallorossi per arrivare alla fase a eliminazione diretta, mentre la Juventus arriva terza nel suo gruppo. La Roma diventa la prima (e finora unica) italiana a giocarsi la Final Four a Nyon, dopo aver battuto Ajax (ai rigori) e Manchester City (2-1), ma si deve arrendere al Chelsea di Abraham in una semifinale senza storia (0-4). I blues poi vincono anche la finalissima contro il PSG.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy