Quando la star è il presidente – I patron più particolari del calcio

Si parla sempre di calciatori, dirigenti, agenti e procuratori ma chi parla dei presidenti più particolari della storia del calcio? Imprenditori, cantanti, speculatori e chi più ne ha, più ne metta. Ce ne sono di tutti i tipi e… che tipi!

di Redazione Il Posticipo

Scipione

hammam-elephant1

Poi c’è lui: l’uomo che, a Wembley, sussurrava agli elefanti. Sam Hammam, imprenditore libanese e presidente del Wimbledon di Vinnie Jones e del Cardiff, oltre a portare a spasso i pachidermi per Wembley è conosciuto per avere l’abitudine di inserire delle particolari clausole nei contratti dei calciatori. Nel 2001 ha inserito nel contratto di Spencer Prior, difensore centrale, dei vincoli ai quali il tesserato avrebbe dovuto sottostare: mangiare il cuore (e secondo alcune fonti anche i testicoli) di montone e di fare sesso con una povera pecora. La cosa più buffa è che in federazione nessuno ha opposto resistenze al deposito del contratto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy