calcio

Quando la Signora… non affascina: da Quagliarella a Riva, i grandi “no” alla Juventus

Redazione Il Posticipo

"Il destino lo ha comunque portato via dalla sua Lazio, ma prima di andare al Milan nel 2002 Alessandro Nesta ha fatto in tempo a dire di no alla Juventus, che avrebbe voluto vederlo guidare la sua difesa. Ma l'amore viscerale per la società biancoceleste l'ha convinto a spiegare ai bianconeri il perché di quella che è stata una vera e propria scelta di vita.  "Perché rifiutai la Juve? Non volevo andare via dalla Lazio. Io non mi vedevo fuori da quella società, da quella squadra, non ero pronto a prendere la valigia e lasciare quello che era stata fino ad allora, almeno calcisticamente, la mia vita". Un discorso da capitano e da bandiera, poi ammainata ma non per sua scelta.

Potresti esserti perso