“Quaglia” vecchia… fa buon brodo! SuperFabio come Romario, superati tutti i “vecchietti” azzurri del gol

“Quaglia” vecchia… fa buon brodo! SuperFabio come Romario, superati tutti i “vecchietti” azzurri del gol

A trentasei anni l’attaccante della Sampdoria riscrive le statistiche in Nazionale e si lascia alle spalle l’ex compagno Di Natale… e un bel gruppetto di difensori! Il neo capocannoniere azzurro della gestione Mancini deve impegnarsi ancora. Ad Europei e Mondiali però il “gol più vecchio” non porta la firma di un italiano…

di Redazione Il Posticipo

Pietro

(Photo by Peter Robinson/EMPICS via Getty Images)
(Photo by Peter Robinson/EMPICS via Getty Images)

Un altro “vecchietto” azzurro del gol è stato Pietro Vierchowod: il difensore ha timbrato il cartellino a 33 anni e 11 mesi nel 6-1 rifilato dall’Italia a Malta nel marzo 1993 nelle gare qualificazione al Mondiale. Il centrale azzurro ha colpito di testa da due passi finalizzando nel migliore dei modi possibili un calcio di punizione. Che cuore!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy