Presidente Gigi Riva: il Cagliari, lo scudetto, la nazionale e quel “no” alla Juventus

Presidente Gigi Riva: il Cagliari, lo scudetto, la nazionale e quel “no” alla Juventus

Dopo 75 anni vissuti con addosso la maglia del Cagliari, per Gigi Riva è il momento della presidenza onoraria del club. E più che di calcio, si dovrebbe parlare di una storia d’amore. Un legame memorabile che durerà per sempre, fatto anche di un rifiuto storico…

di Redazione Il Posticipo

SARDEGNA

 

Dopo 75 anni vissuti con addosso la maglia del Cagliari, per Gigi Riva è il momento della presidenza onoraria del club. E più che di calcio, si dovrebbe parlare di una storia d’amore. Un uomo che ha fatto innamorare l’Isola, dove ha trovato il tesoro. Giggiriva, tutto rigorosamente attaccato ormai è sardo. Una scelta coraggiosa, fiera. Mai come in questo caso, la carta d’identità conta poco. Quando arriva per la prima volta a Cagliari ha poco più di 19 anni. Arriva da Varese ed è un po’ intimidito. Rotto il ghiaccio, però, cambia tutto. E inizia una storia infinita. Uno scudetto memorabile e un legame che durerà per sempre. E che lui spiega così.”La Sardegna mi aveva fatto uomo. Era la mia terra, ero arrivato dall’età di 18 anni. All’epoca ci mandavano i militari puniti.  Oggi fanno a gara per farsi le vacanze. Io volevo lo scudetto per la “mia” terra: ce l’abbiamo fatta. Noi banditi e pastori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy