calcio

Poker di Champions, che passione: Giroud si unisce a un club…parecchio italiano

Redazione Il Posticipo

Nella prima edizione della Champions, Marco VanBasten lascia subito il segno. La notte della sua apoteosi si consuma contro il malcapitato Goteborg che si presenta a San Siro da vittima sacrificale all'altare di uno degli attaccanti più forti di tutti i tempi. L'olandese cala un personalissimo poker che gli varrà il terzo, e anche ultimo Pallone d'Oro. Da quella notte del 25 novembre  1992, inizieranno i suoi guai che lo condurranno a un precoce e dolorosissimo ritiro.

Potresti esserti perso