calcio

Pluridecorati col club, a mani vuote in nazionale: Ibra e altri fenomeni…perdenti

Redazione Il Posticipo

 UNITED STATES - JULY 09: WM 1994 USA VIERTELFINALE ITALIEN - SPANIEN 2:1 in BOSTON; Roberto BAGGIO/ITA - EINZELAKTION - (Photo by Bongarts/Getty Images)

Il Divin Codino è stato il simbolo della nazionale azzurra fra il 1990 e il 1998, un calciatore amato all’unanimità dagli italiani. Baggio ha però un rapporto difficilissimo con la nazionale, che condivide ovviamente con Maldini. Eliminato in semifinale a Italia ’90 ai rigori. Quattro anni dopo, è ancora questione di centimetri: calcia alto il rigore (non decisivo comunque) in finale nel 1994 con il Brasile. E nel 1998 calcia di pochissimo a lato un pallone che avrebbe uccellato Barthez ed eliminato la Francia al Golden Gol ai quarti di finale. Il Pallone d'Oro addolcisce la pillola, ma l'azzurro resta amaro.

Potresti esserti perso