calcio

Pippo Inzaghi, Nesta, Grosso e i ragazzi del 2006: più facile vincere un mondiale che allenare…

Per i ragazzi del 2006 è stato, finora, più facile vincere il Mondiale che imporsi in panchina. E l'ultima conferma arriva da Pippo Inzaghi, esonerato dal Brescia

Redazione Il Posticipo

TURIN, ITALY - MAY 23: Filippo Inzaghi, Head Coach of Benevento Calcio looks on prior to the Serie A match between Torino FC v Benevento Calcio at Olimpico Stadium on May 23, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Per i ragazzi del 2006 è stato, finora, più facile vincere il Mondiale che imporsi in panchina. E l'ultima conferma arriva da Pippo Inzaghi, esonerato dal Brescia. Superpippo ha alternato successi e delusioni. Il Milan lo chiama sulla panchina della prima squadra. Il campionato però andrà avanti fra pochi alti e molti bassi. 13 vittorie 13 pareggi e 12 sconfitte. Rossoneri fuori dall'Europa per il secondo anno consecutivo. Un risultato che non convince pienamente la dirigenza rossonera che lo lascia andare. Lui  riparte con umiltà dalla Serie C e vince il campionato con il Venezia sfiorando anche il doppio salto. La scalata non ha lasciato indifferente il Bologna che ha puntato su di lui ma Superpippo ha perso i... superpoteri in Emilia ritrovandoli nel Sannio. Riparte con il Benevento stravince la B, fallisce la salvezza in A e si accasa al Brescia, che però ha deciso di salutarlo. Un destino comune a tanti amici con cui ha festeggiato il mondiale...