Pieno alla macchina, strizzatine intime e foto sulla tazza: i rituali prepartita più strani di CR7 e colleghi

Pieno alla macchina, strizzatine intime e foto sulla tazza: i rituali prepartita più strani di CR7 e colleghi

Ognuno ha le sue piccole manie. E ci sono molto calciatori, persino tra i più grandi di tutti i tempi, per cui la partita non può iniziare senza aver prima seguito un proprio rituale. L’ultimo ad ammetterlo è stato Pjanic, ma è una cosa che…succede a tutti!

di Redazione Il Posticipo

MIRALEM PJANIC

pjanic.juventus.delusione.2017.2018.750x450

Sì, è facile dire che un calciatore è bravo perché si allena bene, perché si concentra o perché ha un gran talento. Ci vuole molto, ma molto più coraggio a spiegare che è tutto merito dei… gesti porta fortuna dei giocatori. Per esempio: il fatto che Miralem Pjanic sia un cecchino su calcio di punizione è frutto dell’apprendistato presso Juninho Pernambucano? No, è proprio Pjanic a spiegare che entra in campo prima con il piede destro. Certo l’immagine è piuttosto simpatica e ricorda come, proprio in questo periodo, si porti avanti un solo piede per testare la temperatura dell’acqua del mare. Ma chi sono gli altri giocatori che non entrano in campo senza il loro rito propiziatorio?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy