calcio

Pelè e gli altri: quando il soprannome è celebre ma…indesiderato

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

"César non è così complicato. Ma forse Azpilicueta sì. Alcuni compagni mi hanno spiegato che era difficile da pronunciare e quindi mi hanno chiesto se potevano chiamarmi Dave". E alla fine Dave fu, al punto che anche adesso che Azpilicueta è uno dei capitani del Chelsea, tifosi e compagni di squadra continuano a chiamarlo così. La cosa assurda è che con tutta probabilità anche il suo allenatore, l'ex compagno Lampard, è abituato a chiamarlo con quel nome. Lo spagnolo però non si scompone: “Lo fanno affettuosamente. Anche se insomma, spero che la gente si ricordi come mi chiamo davvero!”.