Paul Gascoigne, una vita al limite. E chissà se Gattuso ricorda… quello scherzo puzzolente

Paul Gascoigne, una vita al limite. E chissà se Gattuso ricorda… quello scherzo puzzolente

120 anni di Lazio da festeggiare contro il Napoli di Gattuso. Una coincidenza che unisce l’allenatore dei partenopei e un simbolo biancoceleste. Gascoigne, come noto, in tema di burle, teme pochi rivali. 

di Redazione Il Posticipo

BENVENUTO

120 anni di Lazio da festeggiare contro il Napoli di Gattuso. Una coincidenza che unisce l’allenatore dei partenopei e un simbolo biancoceleste. Gascoigne, come è noto, in tema di burle, teme pochi rivali.  Alla presentazione con i Rangers decide di farsi immortalare in…ciabatte. E poi diventa il re degli scherzi da caserma in spogliatoio. Chiedere per credere a Ringhio, che al suo esordio nei Glasgow Rangers riceve il “benvenuto” di Gazza. Il suo primo giorno in Scozia è divenuto indimenticabile non solo per l’emozione ma anche per… l’accoglienza. Gascoigne decide di lasciargli un solido e puzzolente ricordino fisiologico nei calzettoni. Ma poi sono diventati amici! Difficile, in fondo, non voler bene a un tipo come Paul. Anche se con le sue follie si potrebbe scrivere tranquillamente un libro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy