Paquetà, Andrè Silva e gli altri: in Italia incompresi, all’estero al top

Paquetà è stato uno dei più grandi flop della recente storia del Milan. Ma lontano dalla Serie A, con la maglia del Lione, ha saputo dimostrare le sue doti. Il nostro campionato spesso boccia senza pietà calciatori che poi, una volta lasciata l’Italia, tornano a dimostrare il proprio valore.

di Redazione Il Posticipo

Flop e top

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il campionato italiano sa essere spietato. Paquetà, arrivato a Milano tra mille aspettative, è stato uno dei più grandi flop della recente storia del Milan. Impossibile, per i tifosi rossoneri, dimenticare la delusione delle stagioni in Serie A del brasiliano. Dopo un anno e mezzo di prestazioni non all’altezza, Paquetà è stato ceduto al Lione, dove è riuscito a rigenerarsi, al punto da ricevere le lodi delle testate francesi per il suo piede delicato. Chi ha ragione? Complicato a dirsi. E del resto, la Serie A boccia senza pietà anche calciatori che poi, una volta lasciata l’Italia, tornano a dimostrare il proprio valore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy