calcio

Occhio alle meteore dei grandi tornei: molte “stelle” di Russia 2018 si sono già spente o eclissate

Redazione Il Posticipo

Ma quale Neymar, il migliore del Brasile in Russia è Coutinho. Questo, più o meno, il morale di molti tifosi verdeoro dopo le prime due partite del mondiale. Il calciatore di proprietà del Barcellona toglie le castagne dal fuoco alla Selecao in ben due occasioni e brilla sul palcoscenico più importante. Poi il Brasile cade con il Belgio e il ritorno al Camp Nou è traumatico. Sempre meno spazio e la sensazione di essere poco considerato. Al punto che arriva la cessione in prestito al BayernMonaco dove nonostante la vittoria in Champions League non viene riscattato e rispedito al Barcellona. I blaugrana cercano di scaricarlo perchè il monte ingaggi va abbassato e alla fine ci riescono. Buon per lui, perchè almeno all'AstonVilla le cose vanno decisamente meglio...