europei 2021

Occhio alle meteore dei grandi tornei: molte “stelle” di Russia 2018 si sono già spente o eclissate

Gli Europei stanno mettendo in mostra diversi campioni. E anche tanti che forse diventeranno... meteore. Ma non è una rarità che calciatori che stupiscono quando c'è da giocarsi un grande torneo poi falliscano le stagioni successive...

Redazione Il Posticipo

MONACO, MONACO - FEBRUARY 16: Aleksandr Golovin of Monaco and Joris Kayembe of Nantes compete for the ball during the Ligue 1 match between AS Monaco and FC Nantes at Stade Louis II on February 16, 2019 in Monaco, Monaco. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)

Gli Europei stanno mettendo in mostra diversi campioni. E anche tanti che forse diventeranno... meteore. Ma non è una rarità che calciatori che stupiscono quando c'è da giocarsi un grande torneo poi falliscano le stagioni successive, tornando alla loro normalità che per un mese hanno abbandonato sognando una grande affermazione. Basterebbe riportare la mente al post Russia 2018 e vedere che fine hanno fatto le stelle conclamate dell'ultimo mondiale. Come quando nel giugno 2018, tra campo e mercato sembra che non si possa giocare a calcio senza Golovin. Il russo è la stella della sua nazionale e su di lui c'è l'attenzione di moltissime big. Si mobilitano la Juventus e l'Arsenal, qualcuno parla addirittura di Barcellona. Ma il futuro per lui è diverso e non ha tinte luminose. Il russo finisce al Monaco ed è fagocitato dal periodo non esattamente florido della squadra del Principato. Sparito dai radar. E non è il solo.