Non solo la Polonia! Febbre alta, lasagne avariate, paura dell’ebola: quando le squadre sono decimate…

Non solo la Polonia! Febbre alta, lasagne avariate, paura dell’ebola: quando le squadre sono decimate…

Nel calcio il gruppo fa sempre la differenza, ma quando c’è qualche virus in giro… sono problemi! L’ultima squadra ad averci rimesso le penne è stata la Polonia, decimata da una piccola epidemia. Ma in passato anche mangiare le cose sbagliate è costato molto caro…

di Simone Lo Giudice

Ebola

(Photo by Epsilon/Getty Images)
(Photo by Epsilon/Getty Images)

Nel novembre 2014 la psicosi dell’ebola è arrivata fino in Russia! Quella volta Igor Gamula, il tecnico del Rostov FC, ha rilasciato dichiarazioni molto dure alle emittenti locali: “Non farò firmare un contratto a nessun giocatore di colore. Non voglio che il virus si diffonda e contagi i giocatori. Alcuni si sono ammalati e ho paura che sia ebola. Ne ho già sei di quelli così. Non ne compreremo più”. Parole che hanno fatto il giro del mondo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy