Non solo Gattuso e Inzaghi: ecco le amicizie fuori dal campo, da quelle storiche a quelle…inaspettate

Anche fra i calciatori ci sono legami indissolubili, al di là di una professione che porta ovviamente a continui trasferimenti. Difficile mettere radici, e di conseguenza anche stringere amicizie solide. Ma ci sono eccezioni degne di nota, anche tra chi si ritrova a giocare contro. O ad allenare due squadre diverse…

di Redazione Il Posticipo

NOME

(Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

Come Pjanic e Dzeko, uniti in nazionale e alla Roma, ma poi divisi dal passaggio del centrocampista alla Juventus. Ma il legame, quello no, non si spezza. Anche perchè a dimostrarlo c’è il fatto che il piccolo di casa Pjanic si chiami…Edin, come il bomber giallorosso. Ora che il mago dei calci di punizione è ormai un giocatore del Barcellona, poi, il centravanti non deve neanche più porsi il problema di essere il miglior amico di un calciatore della squadra rivale di quella di cui è capitano!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy