calcio

Halloween e calcio: quando anche il pallone diventa una zucca…

A volte la svolta passa anche per piccoli gesti fuori dal campo. E Vialli, lasciato sempre appositamente a piedi prima di ogni partita, dimostra che la scaramanzia ha sempre un posto importante nel calcio...

Redazione Il Posticipo

ROME, ITALY - OCTOBER 12:  Gianluca Vialli attends the UEFA Euro 2020 qualifier between Italy and Greece on October 12, 2019 in Rome, Italy.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
 Benfica coach and manager Bela Guttmann (1900 - 1981) with a group of journalists at White City in London, 4th April 1962. He had just accused Tottenham Hotspur of watering the pitch at White Hart Lane, in preparation for their game against Benfica the next day. The match was the second leg semi-final of the European Cup. (Photo by Keystone/Hulton Archive/Getty Images)

Notte di Halloween: quante storie...terrificanti legate al calcio. Esorcismi, scaramanzie, premonizioni e maledizioni. La più famosa delle quali è in assoluto quella di Bela Guttman, allenatore del Benfica che dopo il “benservito” da parte del club portoghese ha sentenziato che la squadra lusitana non avrebbe mai più vinto in Europa. Da allora, e parliamo degli anni Sessanta, otto finali perse...

ROME, ITALY - OCTOBER 12:  Gianluca Vialli attends the UEFA Euro 2020 qualifier between Italy and Greece on October 12, 2019 in Rome, Italy.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Vialli lasciato a piedi prima di ogni viaggio della nazionale in questo europeo. Perché la prima volta se lo sono scordati... davvero. Ovviamente il delegato azzurro è stato subito riammesso sul torpedone. Risate e... vittoria. Basta e avanza per trasformarlo in una consuetudine. Per la serie, non è vero ma ci credo. E volte la svolta passa anche per piccoli gesti fuori dal campo.