Nessuno è…Profeta in nazionale: la maledizione di Cruijff e dei suoi “fratelli”

Nessuno è…Profeta in nazionale: la maledizione di Cruijff e dei suoi “fratelli”

Cruijff è un’icona dell’Ajax e del Barcellona e ha lasciato una eredità straordinaria al calcio mondiale. Tuttavia, tra trionfi con il club e personali, non è mai riuscito a vincere un trofeo con la nazionale. Ed è in ottima compagnia…

di Luigi Pellicone

IL PIÙ AMATO DAGLI ITALIANI

baggio

Il Divin Codino è stato il simbolo della nazionale azzurra fra il 1990 e il 1998, un calciatore amato all’unanimità dagli italiani. Baggio ha però un rapporto difficilissimo con la nazionale: eliminato in semifinale a Italia ’90 ai rigori. Quattro anni dopo, è ancora questione di centimetri: calcia alto il rigore (non decisivo comunque) in finale nel 1994 con il Brasile. E nel 1998 calcia di pochissimo a lato un pallone che avrebbe uccellato Barthez ed eliminato la Francia al Golden Gol ai quarti di finale. Il Pallone d’Oro addolcisce la pillola, ma l’azzurro resta amaro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy