calcio

33 anni senza Scirea, un campione di correttezza e di umanità: “Le vostre mogli vi guardano!”

33 ann fa il calcio italiano salutava suo malgrado uno degli uomini più amati e universalmente apprezzati della sua storia.

Redazione Il Posticipo

33 anni senza Scirea, un campione di correttezza e di umanità: “Le vostre mogli vi guardano!”- immagine 2

 

La Juve è qualcosa di più di una squadra, non so di­re cosa, ma sono orgoglioso di farne parte

33 anni fa, su un'autostrada polacca, il calcio italiano salutava suo malgrado uno degli uomini più amati e universalmente apprezzati della sua storia. Gaetano Scirea, leader e capitano della Juventus del Trap, perdeva la vita in un incidente d'auto. Ma dopo tre decenni, la figura del campione del mondo 1982 è ancora viva nella memoria di chi lo ha visto giocare, ma anche nel cuore delle giovani generazioni. E dire Scirea è anche dire Juventus, con la società bianconera che gli ha dedicato una curva dello Stadium. Un amore ricambiato, come dimostra una delle frasi storiche del fuoriclasse di Cernusco sul Naviglio.