Mi chiamo Claudio Ranieri: risolvo problemi e faccio miracoli…

Mi chiamo Claudio Ranieri: risolvo problemi e faccio miracoli…

Una citazione di “Pulp Fiction” ideale per i due personaggi: un presidente come Ferrero che lavora nel cinema. E un allenatore come Claudio Ranieri, abile come nessuno a risolvere i problemi. Il numero uno della Sampdoria, classifica alla mano, sembra aver scelto l’uomo ideale per salvarsi. Ma anche, a volte, per sognare in grandissimo.

di Redazione Il Posticipo

Gli inizi

SSC_Napoli_-_Claudio_Ranieri

Dopo uno straordinario avvio di carriera con il Cagliari, portato dalla C alla A, Ranieri è contattato dal Napoli dove riesce a conquistare un quarto posto in campionato e la qualificazione in Coppa UEFA. La gioia finisce l’anno successivo:  dopo l’eliminazione dalla competizione europea per mano del Paris Saint-Germain, viene sconfitto in campionato dal Milan per 5-1. La società decide di sollevarlo dall’incarico. Va meglio alla Fiorentina, con cui si aggiudica il campionato di Serie B e scrive un pizzico di storia, aggiudicandosi la Coppa Italia 1995/96.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy