Maradona: una vita di follie, tra amici, nemici, famiglia, testamenti e… fucili

Si gioca Barcellona-Napoli, il che nel cuore degli appassionati significa una sola cosa: Diego Armando Maradona. Un mito del calcio, che ha incantato il Camp Nou ed è stato protagonista di un’epopea leggendaria al San Paolo. Uno che a un passo dai sessant’anni, riesce ancora a catalizzare su di sè l’attenzione del mondo…

di Redazione Il Posticipo

DIEZ

(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Si gioca Barcellona-Napoli, il che nel cuore degli appassionati significa una sola cosa: Diego Armando Maradona. Un mito del calcio, che ha prima incantato il Camp Nou e poi è stato protagonista di un’epopea leggendaria al San Paolo. Uno che a un passo dai sessant’anni, riesce ancora a catalizzare su di sè l’attenzione del mondo. Non un qualcosa da tutti, ma del resto, se si parla di Diego, di normale non c’è davvero nulla. Da calciatore prima e da allenatore poi, il Diez è sempre stato così speciale da fare notizia qualsiasi cosa gli accadesse. La sua vita è costantemente sotto i riflettori, le sue parole sono in grado di causare sconvolgimenti e milioni (anzi, forse miliardi) di tifosi non possono ancora fare a meno di amarlo. Nonostante Diego ne abbia combinate davvero di tutti i colori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy