calcio

Maradona, mito senza erede: i “nuovi Diego”, tra campioni, talenti incompiuti e flop spesso passati in Italia

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Henri Szwarc/Bongarts/Getty Images)

Altro anno, altro erede. Nel 1999 è Marcelo "El Muñeco" Gallardo, attuale allenatore del River, l'ennesimo nuovo Maradona, grande in patria ma che ha fallito all'impatto con la realtà europea. Membro dell'Under-23 argento ai Giochi Olimpici di Atlanta, con il River Plate Gallardo sbanca il campionato nazionale, vinto sei volte, e sbarca al Monaco. I primi due anni nel Principato sono splendidi, con tanto di vittoria nella Ligue 1, ma poi i dissapori con il tecnico Deschamps lo portano a tornare a casa. Un'altra fallimentare esperienza in Francia (al PSG) certifica le difficoltà continentali del numero 10.