Mali, sorpresa ma non troppo: già terzi nel 2015! E quante “piccole” nazionali hanno scalato il trono dell’Under-20…

Mali, sorpresa ma non troppo: già terzi nel 2015! E quante “piccole” nazionali hanno scalato il trono dell’Under-20…

Sorpresa Mali? Sì, ma mica tanto. Certo, aver battuto l’Argentina (seppure ai rigori) ha fatto parecchio rumore. Ma chi segue con assiduità i mondiali Under-20 sa che gli africani si sono già comportati bene qualche anno fa. Come altre nazionali, con giovanissimi che hanno brillato ma poi…

di Redazione Il Posticipo

2015

Malian-player-celebrating-their-quarterfinal-ticket-at-under-20-FIFA-World-Cup-in-Poland

Sorpresa Mali? Sì, ma mica tanto. Certo, aver battuto l’Argentina (seppure ai rigori) ha fatto parecchio rumore. Ma chi segue con assiduità i mondiali Under-20 sa che gli africani si sono già comportati bene qualche anno fa, arrivando terzi e perdendo in semifinale solo ai supplementari con la Serbia che solleverà la coppa. Anzi, un maliano ha addirittura vinto il trofeo come miglior giocatore del torneo nel 2015. Adama Traoré, centrocampista del Monaco, non ha fatto la carriera che ci si aspettava, ma in compenso chi sta emergendo da quella squadra è Samassékou, colonna del Salisburgo e della nazionale maggiore. Un buon viatico per i ragazzi di mister Kanè? Chissà. La storia delle sorprese dei mondiali Under-20 spiega che non sempre chi sorprende poi fa carriera…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy