Malesani e gli altri: carriere minacciate dal mondo dei social

Malesani e gli altri: carriere minacciate dal mondo dei social

Il mondo dei social ha azzerato le distanze e qualsiasi tifoso, adesso, può mandare un messaggio a calciatori ed allenatori. Il più delle volte, però, non si inviano complimenti, ma veri e propri insulti (e minacce).

di Redazione Il Posticipo

Malesani

(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)
(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Il calcio moderno, dove ogni tifoso può interagire con il proprio beniamino per incoraggiarlo o, molto spesso, insultarlo. L’epoca dei social non conosce mezze misure, e da dietro uno schermo ogni appassionato può mandare un messaggio a calciatori ed allenatori. Spesso, nella calca dell’enorme quantità di messaggi che si ricevono, un giocatore chiude gli occhi e passa avanti. Succede, però, che a volte ci si ferma a leggere, e quasi sempre si parla di messaggi negativi. Malesani ha ammesso come il mondo del social lo abbia rovinato. Aggiungendo: “Le mie esternazioni, le mie espressioni, il mio modo di essere persona sono stati ripresi dai social e di conseguenza sono stato deriso e sbeffeggiato”. L’ex tecnico del Parma, non è l’unico uomo legato al mondo del calcio ad aver avuto problemi con i social network.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy