Maggio 1980: in Serie A tornano gli stranieri e…arrivano i bidoni, tra scambi di ruolo, saudade e fughe leggendarie

Maggio 1980, tornano gli stranieri in Italia. A 14 anni dalla chiusura delle frontiere, la Serie A torna ad accogliere calciatori non italiani. Arrivano campioni come Falcao, Krol, Brady, ma anche…i bidoni. Alcuni dei quali nel corso degli anni hanno fatto, purtroppo per loro, la storia del calcio tricolore…

di Redazione Il Posticipo

Saudade

Una delle poche foto di Luis Silvio in attività lo vede accanto al connazionale Eneas, il prescelto del Bologna come primo straniero. A lui almeno il ruolo lo assegnano giusto e a inizio campionato sembra anche che l’affare sia tutto sommato stato azzeccato. Peccato che poi arrivi l’inverno, una situazione a cui il paulista non è per niente abituato. Nè i guanti nè le maniche lunghe lo aiutano ad affrontare il freddo e, come da poi consolidata tradizione, al mix si aggiunge la saudade, sua e di sua moglie. Eneas viene ceduto all’Udinese dopo una stagione da 20 presenze e 3 gol, ma decide di tornare in Brasile. Morirà qualche anno dopo per i postumi di un incidente stradale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy