Maggio 1980: in Serie A tornano gli stranieri e…arrivano i bidoni, tra scambi di ruolo, saudade e fughe leggendarie

Maggio 1980, tornano gli stranieri in Italia. A 14 anni dalla chiusura delle frontiere, la Serie A torna ad accogliere calciatori non italiani. Arrivano campioni come Falcao, Krol, Brady, ma anche…i bidoni. Alcuni dei quali nel corso degli anni hanno fatto, purtroppo per loro, la storia del calcio tricolore…

di Redazione Il Posticipo

Bidoni

Maggio 1980, tornano gli stranieri in Italia. A 14 anni dalla chiusura delle frontiere, la Serie A torna ad accogliere calciatori non italiani. Nell’edizione successiva del campionato, ne approfittano molte squadre. Arrivano campioni come Falcao, Krol, Brady, ma anche…i bidoni. E all’epoca, sbagliare lo straniero significava buttare un’occasione. Chi più, chi meno, ci cascano tutti. Nella prima stagione non completamente tricolore, la Pistoiese fa la sua unica comparsa nella A a girone unico e porta dal Brasile Luis Silvio. Il verdeoro solitamente è un’ala, ma parlando con i dirigenti toscani lo spiega in portoghese. E da “ponta” a “punta”, il passo è breve. Non in campo però, perchè il brasiliano la porta non la vede mai. Il suo flop accompagna la Pistoiese verso la B e rappresenta il primo esempio di “bidone” per antonomasia. Ma in quegli anni è stato in ottima compagnia…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy