calcio

Macheda, Scuffet e gli altri: che fine hanno fatto i fiori del vivaio mai…sbocciati?

Nel grande prato verde delle giovanili nascono grandi speranze, ma il "trapianto" nel calcio che conta è spesso difficile. Macheda ha raccontato la sua storia, ma non è l'unico a non essere mai sbocciato...

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Tony Marshall/Getty Images)

La storia di Federico Macheda è incredibile: addio all'Italia per volare al Teatro dei Sogni, esordio da minorenne nel Manchester United di Ferguson e gol da raccontare ai nipotini. Sembra l’inizio di una favola che invece si trasforma in una storia senza lieto fine. Macheda non diventerà un campione, nonostante abbia anche provato a tornare grande in Italia, alla Samp. A trent'anni appena compiuti, prova a ricostruirsi al Panathinaikos, riuscendo anche a tornare a segnare con una certa continuità dopo aver ritrovato la serenità perduta. Ma viste le premesse, il centravanti è diventato uno dei fiori del vivaio mai sbocciati sul rettangolo di gioco. Come tanti altri.