calcio

L’Uomo Ragno e gli altri: ecco l’origine dei soprannomi più famosi d’Italia

Moltissimi calciatori hanno un soprannome, che a volte si scelgono e altre...gli viene affibbiato. E non è detto che tutti siano contenti di essere chiamati con un nome diverso dal proprio. Ecco da dove nascono gli "apodos" di stelle passate e...

Redazione Il Posticipo

(Photo by Steve Morton/EMPICS via Getty Images)
 VERONA, ITALY - JUNE 20: Walter Zenga head coach of Cagliari Calcio issues instructions to his players during the Serie A match between Hellas Verona and Cagliari Calcio at Stadio Marcantonio Bentegodi on June 20, 2020 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Walter Zenga compie 61 anni e festeggia lanciandosi dal paracadute. Nulla di troppo estremo per chi è abituato a... lanciarsi tra i grattacieli dondolandosi sulle ragnatele. Sì, l'Uomo Ragno. Nel suo caso, il soprannome se lo è dato da solo. Prima dei mondiale del 1994 approfitta degli 883 per esprimere la sua frustrazione alla mancata convocazione di Sacchi in nazionale. ""Il soprannome di UomoRagno? Ero stato escluso dalla nazionale di Sacchi, uscendo dallo spogliatoio allacciandomi la tuta canticchiavo 'Hanno ucciso l'uomo ragno' di Max Pezzali e sono diventato l'Uomo Ragno". Certo, non è l'unico ad essere riconosciuto per il suo soprannome nel mondo del calcio.

Potresti esserti perso