calcio

L’Italia di Mancini, ma non solo: ecco quando l’indisciplina…è costata la nazionale

Redazione Il Posticipo

Uno dei migliori calciatori tedeschi, capace di vincere l’Europeo e qualsiasi cosa a livello di club, ma non di giocare un Mondiale. Stranezze del calcio. Schuster ha sempre avuto un pessimo rapporto con la disciplina e con i CT tedeschi, entrando spesso in collisione con selezionatori e compagni di squadra. Si ritira dalla nazionale a soli ventiquattro anni dopo aver rifiutato di giocare una gara contro l’Albania per assistere alla nascita del figlio. Non che il commissario tecnico non ne sia stato...sollevato.