calcio

L’esultanza…dell’ex: quando il vecchio beniamino festeggia un gol, tra rispetto e voglia di vendetta

Redazione Il Posticipo

 BRUNECK, ITALY - JULY 21: Pablo Osvaldo of AS Roma in action during the pre-season friendly match between AS Roma and Bursaspor Kulubu on July 21, 2013 in Bruneck, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La storia della Roma è ricchissima di ex che puniscono i giallorossi, ma c'è chi, come Delvecchio, quasi chiede scusa, e chi invece, come Osvaldo, non perde occasione di provocare il pubblico. Succede in due occasioni. La prima, durante la sfida all'Olimpico contro la Juventus, in cui il calciatore dopo aver segnato corre ad abbracciare Conte per festeggiare insieme al tecnico. Bis anche con la maglia nerazzurra. Un gran gol in semirovesciata e corsa sotto il settore ospiti. Quanto basta per guadagnarsi i fischi e gli improperi di tutto lo stadio.

Potresti esserti perso