calcio

L’esultanza…dell’ex: quando il vecchio beniamino festeggia un gol, tra rispetto e voglia di vendetta

Il gol dell'ex è un classico del calcio. Alcuni, per rispetto della loro vecchia squadra, decidono di non esultare. Altri hanno il dente avvelenato e decidono di vendicarsi non solo con il gol, ma anche con festeggiamenti a volte anche sopra le...

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il gol dell'ex è un classico del calcio. Quando un tifoso si ritrova di fronte un vecchio beniamino, può essere pressochè certo che proprio lui troverà la via della rete. E poi, che succede? Alcuni, per rispetto della loro vecchia squadra, decidono di non esultare. Altri, come Glik (che ha esultato per un gol al Torino che poi gli hanno annullato), spiegano che il rispetto è trattare i vecchi amici come avversari da battere a ogni costo. E poi c'è anche chi ha il dente avvelenato e decide di vendicarsi non solo con il gol, ma anche con festeggiamenti a volte anche sopra le righe...

Potresti esserti perso