calcio

Lesa Maestà, “vaffa” e bottigliette che volano: Lautaro e gli altri casi storici di sostituzioni sgradite

Redazione Il Posticipo

Arrigo Sacchi è protagonista ai  Mondiali 1994. Si gioca una Italia - Norvegia già decisiva per le sorti della qualificazione agli ottavi di finale dopo la sconfitta con l'Irlanda. Non si mette benissimo, espulso Pagliuca per uscire alla disperata fuori area e fallo di mano. Italia in dieci. Sacchi decide di richiamare in panchina Roberto Baggio. Il labiale del Divin Codino non lascia spazio a interpretazioni. "Impazzito". Lo pensano anche altri milioni di italiani ma alla fine ha ragione il tecnico di Fusignano. Risolve... Baggio ma è Dino a segnare il gol vittoria.