calcio

Lesa Maestà, “vaffa” e bottigliette che volano: Lautaro e gli altri casi storici di sostituzioni sgradite

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Prima legge di Ibrahimovic? Mai farlo arrabbiare. Eppure nella scorsa estate Pioli, in un momento in cui si gioca ogni tre giorni, è costretto a preservare il suo campionissimo. Contro il Napoli arriva la sostituzione al minuto 61, per gettare nella mischia Leao, più fresco. Ma il Colosso di Malmö non la prende per niente bene, tornando in panchina con il volto scuro , facendo gesti di disapprovazione e prendendosela con una povera e...innocente bottiglietta.