calcio

La “Vidal…oca”: tutte le pazzie di Re Arturo, fra alcol, poker, risse e macchine distrutte

Vidal è già un esubero dell'Inter di Inzaghi? Per lui tanti episodi fuori dagli schemi... e anche dall'asfalto. La Vidal...oca di un calciatore che solo Conte sembra in grado di gestire alla perfezione, anche se persino a lui...

Redazione Il Posticipo

MILAN, ITALY - NOVEMBER 25:  Referee Anthony Taylor gives a red card to Arturo Vidal of Internazionale during the UEFA Champions League Group B stage match between FC Internazionale and Real Madrid at Stadio Giuseppe Meazza on November 25, 2020 in Milan, Italy.  (Photo by Pier Marco Tacca - Inter/Inter via Getty Images)

Arturo Vidal un esubero dell'Inter di Simone Inzaghi. Strano a dirsi, ma è così. Del resto si parla di uno che è difficilmente gestibile per tutti tranne che per Conte. Il tecnico leccese sembra essere l'unico in grado di dosare alla perfezione un calciatore dal talento innegabile, ma che a volte è un po' troppo fuori dagli schemi. Soprattutto fuori dal campo, perchè quando si gioca il centrocampista è sempre un uomo in più. Tranne nei casi in cui si arrabbia, come quando viene espulso contro il Real. E che dire della scenata qualche mese fa dopo le troppe sostituzioni, quando il cileno si gira verso la panchina e fa notare non molto serenamente che..."esce sempre il 22"? Insomma, un calciatore che definire sui generis rischia di essere poco. Che Vidal sia un po' loco, del resto, lo sanno tutti. Ne hanno fatto le spese alcuni dei suoi club, ma anche il Cile e... una macchina. Fa tutto parte della Vidal...oca di un calciatore che fatica a restare negli schemi.