calcio

La Signora balla il tango: gli argentini juventini, tra molti top e qualche flop

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Se la Juventus degli ultimi scudetti ha il volto argentino di Dybala, quella tra 2013 e 2015 ha la faccia cattiva di Carlitos Tevez. L'Apache arriva a Torino dal Manchester City per 9 milioni di euro e in due anni trascina la Signora fino alla finale di Champions contro il Barcellona. Per lui 96 presenze complessive e 50 gol, con la firma sull'ultimo scudetto di Conte e sul primo di Allegri. Poi però il richiamo dell'Argentina (e del Boca) è troppo forte e la storia d'amore termina...