calcio

La Signora balla il tango con Soulè: gli argentini juventini, molti top e qualche flop

Redazione Il Posticipo

Non sempre però fare bene in Serie A basta. Sergio Almiron è uno dei punti fermi dell'Empoli tra 2004 e 2007, al punto che la Juventus decide di portarlo a Torino come uno dei primi acquisti dopo il ritorno nella massima serie. Il centrocampista sembra subito uno degli imprescindibili di Ranieri, ma dopo una decina di partite diventa un rincalzo e lascia Torino dopo neanche sei mesi, con undici presenze e un gol in Coppa Italia finendo in prestito al Monaco e poi a Fiorentina e Bari, che lo acquista qualche anno dopo.