La forza straripante del Boa: muscoli, gossip e follie

“I soldi sono una maledizione”. Ma anche “se fossi stato serio avrei giocato 10 anni al Real Madrid”. Pensieri e parole di Kevin-Prince Boateng, per tutti “Boa”, nuovo ambizioso acquisto del Monza di Berlusconi e Galliani. Uno abituato a stritolare avversari. E che, per sua stessa ammissione, è stato “il re” delle follie…

di Redazione Il Posticipo

BOA

 (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

“I soldi sono una maledizione, nel calcio siamo solo numeri”. Ma anche “Se fossi stato serio avrei giocato 10 anni al Real Madrid”. Pensieri e parole di Kevin-Prince Boateng, per tutti “Boa”, che a breve diventerù il nuovo ambizioso acquisto del Monza di Berlusconi e Galliani. Uno abituato a stritolare avversari con quel cambio di passo che gli ha permesso di asfaltare intere difese. Ma per sua stessa ammissione, Boateng è stato a lungo anche il re delle follie: “A 19 anni guidi una Mercedes e ti accontenti, non fai allenamenti extra, giochi alla PlayStation e pensi a Instagram. Prima lo facevo anche io ma oggi non te lo puoi più permettere”. E fra dischi, matrimoni e…kebab gli aneddoti non mancano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy