Quando la dieta fa la differenza: Conte odia pasta e pizza, ma anche altre scelte alimentari sono…complicate

Quando la dieta fa la differenza: Conte odia pasta e pizza, ma anche altre scelte alimentari sono…complicate

La ricetta del successo di Antonio Conte sta nella dieta? Pare di sì. Molti calciatori fanno del proprio regime alimentare un punto di forza durante tutto il corso della carriera. E c’è anche chi, cambiando qualcosa nella dieta, ha esponenzialmente migliorato le proprie prestazioni in campo.

di Redazione Il Posticipo

CORBOIDRATI

conte chelsea

Antonio Conte è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter e si è presentato dicendo di pretendere rispetto ma soprattutto di voler controllare l’alimentazione della sua squadra. Non c’è stato modo per essere più specifico ma basta fare un passo indietro di qualche mese, quando sembrava che Conte potesse sostituire Julen Lopetegui sulla panchina del Real Madrid , quando il quotidiano As aveva pubblicato un articolo proprio sui dettami alimentari dell’allenatore salentino: niente pasta, pane, pizza e dolci; secondi leggeri ma abbondanti e diversi spuntini durante i giorno a base di frutta. Una dieta piuttosto “impopolare” considerando che i carboidrati diventano il nemico pubblico numero 1. In ogni caso non mancheranno gli zuccheri, indispensabili per avere l’energia necessaria agli allenamenti, ma saranno consumati a colazione. Ma oltre alle scelta dall’alto, ci sono anche diversi calciatori che hanno deciso autonomamente di cambiare il proprio regime alimentare e hanno ottenuto risultati. Allora la ricetta per vincere di Conte non è poi così particolare?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy